Questo è il significato più profondo della Politica: ricercare il bene, che sia tale non solo per la maggioranza vincente, ma anche per la minoranza sconfitta. E, nell’inseguire questa illusione, si dovrebbero fare due cose: uno, comunicarlo con la burocrazia più trasparente possibile; due, cercare di dirimere il conflitto distributivo il più possibile, gestendo anche la portata di potere, violenza (che si manifesta innanzitutto sul piano comunicativo) e illegalità, inevitabilmente insita in questo compito. Oltre ciò, esistono solo: o giustificazioni del potere, o demagogia per i poveracci.

Tag Archivio per: La-Ricerca-del-Bene-Comune

Un voto NO e un voto SÌ

Il titolo potrebbe trarre in inganno: infatti, non mi riferisco a mie scelte di voto (cioè se ho votato sì o no) ma alla mia partecipazione al voto. In particolare, mi riferisco: al Referendum costituzionale del 2020, in cui non ho potuto votare, e alle Elezioni regionali calabresi 2021 in cui invece, ahimè, ho votato. […]

Gli animali competono. Le persone si confrontano.

Dopo aver affrontato una questione di assoluta importanza1, vengo a una questione fenomenologica che, sebbene conseguente alla prima, è fondamentale per tutte le sue implicazioni sul piano socio-economico, ergo politico. Ma veramente gli esseri umani, le persone, provengono dagli animali? Per quel che mi riguarda… NO e lo scrivo bello tondo! Anche in questo caso, […]

Il 25 aprile è la coscienza d’Italia

Una data che viene considerata divisiva ma che, in realtà, rappresenta l’essenza dell’Italia: una nazione giovane fuori, ma antica dentro perché schiacciata dal peso della sua storia. Il 25 aprile è quella data in cui noi italiani riflettiamo su noi stessi, guardando con gli occhi rossi di sangue la nostra coscienza nera. Il 25 aprile […]

Il mantra dell’Utile Idiota

Dopo aver già scritto in un altro post che la stupidità è IL Potere*, bisogna ora concentrarsi sulla radice della stupidità: l’utile idiota. Cioè chi, in buona fede, non fa altro che fare il gioco del padrone (di cui non è a conoscenza). Tramite i luoghi comuni che, di volta in volta, il padrone decide […]

I tre Assiomi del Bene e del Male

Grande è la confusione sotto il cielo e, grazie a un piccolo essere invisibile1, non fa che aumentare. Ancora non ce ne rendiamo bene conto, ma siamo entrati in una fase in cui diventerà quasi impossibile distinguere tra bene e male. Una delle tanti fasi, in cui la psicosi umana2 raggiunge livelli massimi di insostenibilità, […]

L’indebolimento del Parlamento

Per la rassegna #PoliticaMente, una breve analisi sul progressivo e inarrestabile indebolimento del ruolo del Parlamento, avvenuto da almeno gli anni ’90 in poi. Visto lo stato di confusione semantica generale, parto dalle basi: “La funzione legislativa è esercitata collettivamente dalle due Camere.” Articolo 70 della Costituzione Tutto chiaro, no? Immagino di sì però, scavando […]

#ElezioniRegionali2020 in Calabria: sipario

Sì, sipario ancora prima di votare. Mi dispiace scriverlo ma, per queste elezioni regionali 2020 in Calabria, si è ripetuto esattamente lo stesso copione visto per le elezioni comunali lametine. Pertanto non mi dilungherò oltre, perché sarebbe come sparare sulla Croce Rossa. Mi limito soltanto a riportare qualche link e una playlist di video, utili […]

Lamezia: le Elezioni comunali 2019, viste dalla Luna

Dopo lo stupore, arriva la realtà dei fatti: Paolo Mascaro è il nuovo sindaco di Lamezia Terme, avendo stra-vinto le elezioni comunali 2019. Sì, proprio lui: lo stesso sindaco che governava il comune, quando è stato sciolto per mafia nel 2017. Ma partiamo dai dati… Il primo, quello che io ritengo più importante, è l’affluenza […]

Lo stupore democratico di un Lametino (quasi) Medio

Dopo quasi vent’anni, ritorno a una delle mie radici geografiche: Lamezia Terme. Sul perché di questa scelta ho già scritto ma, riassumendo, è per il suono delle rondini. Poi, per chi non è di zona, consiglio di guardare la foto sotto: è il panorama che un qualsiasi cittadino di Lamezia può guardare, in un giorno […]

Chiedi Chi era il “Made in Italy” – Il Boom

Cari avi: voi che lo avete guidato e ispirato; voi, che dal tettuccio della FIAT-500 lo avete vissuto; voi, che con sapiente e creativa ingegneria lo avete progettato, cantatemi del “Made in Italy”: che cosa è stato?